Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 2000 April;13(2) > Chirurgia 2000 April;13(2):117-20

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

RAPPORTI CLINICI  


Chirurgia 2000 April;13(2):117-20

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

La colecistite acuta necrotizzante (Considerazioni cliniche e terapeutiche)

Versaci A., Barbera A., Eburnea S., Pagano G., Mastrojeni C., Rossitto M.


PDF  


La peritonite biliare da perforazione necrotica della colecisti costituisce una patologia rara, gravata ancora da elevata mortalità. La condizione morbosa ha numerose cause che possono dare origine alla stasi della bile, all'infezione e all'ischemia della parete della colecisti, condizioni che sono responsabili della necrosi e dell'evento perforativo.
Fattore prognosticamente negativo, oltre all'età e alla presenza di una patologia medica associata di una certa rilevanza, è spesso il riconoscimento tardivo di questa particolare forma di addome acuto. Le attuali tecniche di immagine che comprendono l'ecotomografia e la TAC, unitamente alla colescintigrafia con radionuclide, sono le procedure diagnostiche strumentali che ne consentono una diagnosi precoce. Gli Autori nel riportare la loro esperienza, sottolineano come l'esame ecotomografico, per le sue caratteristiche, può essere considerato il «gold standard» diagnostico in caso di perforazione della vescichetta biliare, consentendo così un trattamento chirurgico tempestivo atto a ridurne la mortalità ancora oggi così elevata.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail