Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 1999 December;12(6) > Chirurgia 1999 December;12(6):423-30

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 1999 December;12(6):423-30

lingua: Italiano

La terapia chirurgica delle metastasi polmonari (Analisi di 357 casi operati)

Briccoli A., Picci P., Bacci G., Ferrari S., Spallanzani A., Di Renzo M., Guernelli N.


Full text temporaneamente non disponibile on-line. Contattaci  


Obiettivo. Valutare retrospettivamente l'impatto sulla sopravvivenza di sarcomi e carcinomi metastatici al polmone della resezione chirurgica delle metastasi e determinare i parametri clinico-terapeutici aventi significato prognostico.
Metodi. Criteri di elegibilità: trattamento oncologicamente adeguato della lesione primitiva, assenza di metastasi extratoraciche, possibilità di adeguata resezione delle metastasi polmonari. Sono stati inclusi nell'analisi 357 pazienti (269 con metastasi da sarcoma osseo, 57 da sarcoma delle parti molli e 31 da carcinomi).
Il tempo medio alla ricaduta polmonare era di 24 mesi per i sarcomi ossei, 23 mesi per i sarcomi delle parti molli e 32 mesi per i carcinomi. Le metastasi polmonari erano monolaterali in 248 (69,5%) casi e bilaterali in 109 (30,5%). 159 (44,5%) pazienti presentavano un singolo nodulo polmonare, 105 (29,4%) 2-3 noduli, 49 (13,7%) 4-5 noduli, 44 (12,4%) più di 5 noduli. 225 (63%) pazienti furono sottoposti ad exeresi atipica monolaterale, 100 (28%) ad exeresi atipiche bilaterali, 17 (5%) a lobectomia, 14 (4%) a lobectomia con exeresi atipica associata ed 1 a pneumonectomia.
Risultati. Con una mediana di osservazione di 35 mesi, la sopravvivenza globale a 5 anni è del 40%. Condizionarono significativamente la prognosi: istotipo (migliore nei carcinomi che nei sarcomi), numero dei noduli (migliore con un solo nodulo polmonare) e tempo medio alla ricaduta (migliore in pazienti con un intervallo libero superiore a 12 mesi).
Conclusioni. Il trattamento chirurgico delle metastasi polmonari rappresenta un valido approccio nella pianificazione terapeutica del paziente con localizzazione polmonare secondaria.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail