Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 1999 Agosto;12(4) > Chirurgia 1999 Agosto;12(4):253-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia 1999 Agosto;12(4):253-6

lingua: Italiano

Complicanze da perdita accidentale di calcoli biliari in peritoneo in corso di colecistectomia laparoscopica

De Pasquale L., Gobbi G., Vitri P., De Nicola E., Ceriani F., Bastagli A.


PDF  


Obiettivo. In corso di videolaparocolecistectomia, la perforazione accidentale della colecisti con perdita di calcoli in cavità addominale è un'evenienza possibile. Solo raramente è causa di complicanze che possono richiedere un reintervento a distanza. Lo scopo di questo lavoro è di valutare attraverso la revisione della casistica personale e della letteratura, quale debba essere il comportamento nel caso in cui si verifichi questo inconveniente ed in particolare se sia opportuno convertire la procedura laparoscopica in laparotomica.
Metodi. Dal 1990 al 1997 sono state eseguite 535 VLC. Si sono verificate 59 perforazioni accidentali di colecisti, con perdita di calcoli in 21 casi e recupero completo di questi in 14 pazienti. In un solo caso di rottura si è avuto un ascesso addominale, che ha richiesto un reintervento a distanza di due anni.
Risultati. L'incidenza di complicanze in seguito a perforazione della colecisti è stata dell'1,7%. L'unico caso che ha richiesto il reintervento a distanza si è verificato in un paziente operato per colecistite acuta e per il quale il recupero dei calcoli non era stato completo.
Conclusioni. Una volta che si verifichi la perforazione della colecisti, devono essere adottate misure preventive per evitare la perdita di calcoli. Se questa evenienza si verifica ugualmente, la conversione per il loro recupero è indicata solo nei pazienti con colecistite acuta e con calcoli multipli. In tutte le altre situazioni è sufficiente il semplice lavaggio della cavità addominale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail