Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 1999 April;12(2) > Chirurgia 1999 April;12(2):159-64

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

CHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

NOTE DI TECNICA  


Chirurgia 1999 April;12(2):159-64

lingua: Italiano

Uso del sistema anastomotico BAR (Biofragmentable Anastomotic Ring) Valtrac® in chirurgia digestiva

Allegri C., Mariotti V., Spoletini F., Morucci P., Mustacciuoli G., Montalto G., Vari A., Polinari U.


PDF  


Introduzione ed obiettivi. Gli Autori analizzano l'impiego del BAR Valtrac® (Biofragmentable Anastomotic Ring, Davis Geck, Wayne NJ, USA) per il confezionamento di anastomosi digestive. Il BAR è costituito da due identici gusci di materiale bioframmentabile (acido poliglicolico e solfato di bario) che vengono saldati ad incastro con una semplice pressione. Tra i due anelli rimane uno spazio variabile da 1,5 a 2,5 mm (gap) che permette l'irrorazione delle parti accostate. Il BAR è disponibile in diversi diametri (25, 28, 31 e 34 mm) con gap di 1,5, 2 e 2,5 mm.
Metodi. Viene esaminata la casistica relativa al periodo 1/1/1991-30/4/1995 (n. 116 pazienti) in base a: aspetti demografici (F: 63; M: 53 - età media: 65,2), patologia (ca. colon sinistro: 27; ca. colon destro: 29; ca. colon trasverso: 5; stenosi diverticolare del sigma: 12; poliposi multipla: 1; morbo di Crohn: 3; ca. stomaco: 24; ca. pancreas: 3; infarto intestinale: 7; obesità: 5; ca. duodeno: 1 e sede dell'anastomosi (vie digestive superiori: n. 40; tratto intestinale basso: n. 78).
Risultati. La mortalità postoperatoria è risultata dello 0,8%; tra le complicanze minori vengono riportati due casi di subocclusione intestinale (1,6%) risoltisi con la terapia medica. La ripresa della canalizzazione è avvenuta in media tra la 3ª e la 4ª giornata postoperatoria, l'espulsione dell'anello è avvenuta in media tra la 15ª e 20ª giornata postoperatoria.
Conclusioni. Gli Autori concludono ribadendo la completa affidabilità del BAR, peraltro conforme ai dati riportati in letteratura e sottolineano la bassa percentuale di complicanze postoperatorie, la buona qualità dell'anastomosi relativamente al diametro, all'aspetto endoscopico, alla distensibilità e all'assenza di granulomi, riconoscendone l'unico limite, nei casi di anastomosi nelle vie digestive alte, nel ritardo di ripresa dell'alimentazione (8ª-10ª giornata post-operatoria) e nella conseguente necessità di prolungare la NPT.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail