Ricerca avanzata

Home > Riviste > Chirurgia > Fascicoli precedenti > Chirurgia 1999 Aprile;12(2) > Chirurgia 1999 Aprile;12(2):101-6

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI

ULTIMO FASCICOLOCHIRURGIA

Rivista di Chirurgia


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Chirurgia 1999 Aprile;12(2):101-6

 ARTICOLI ORIGINALI

Le complicanze postoperatorie nel morbo di Crohn sono legate agli stessi fattori che favoriscono la recidiva? (Studio preliminare)

Fronda G. R., Resegotti A., Astegiano M., Sostegni R., Giustetto A., Soldati T., Fusi D., Sabbatino F., Fornari M.

Obiettivo. In letteratura esistono molti lavori sulla recidiva post-operatoria del morbo di Crohn (mC); invece esistono pochi dati sul decorso postoperatorio. Poiché altri hanno identificato una correlazione tra complicanze postoperatorie e recidiva nel mC, abbiamo deciso di valutare se gli stessi fattori possano favorire la recidiva e aumentare la morbilità postoperatoria. Il nostro obiettivo era verificare se la mortalità e la morbilità postoperatorie possano essere correlate con età, sesso, clinical pattern, fistole, pregressi interventi chirurgici, procedure chirurgiche associate, terapia cortisonica e intervento eseguito d'urgenza. Alcuni di questi fattori sono stati correlati, da altri Autori, ad una più precoce recidiva della malattia.
Metodi. Dal novembre 1993 al febbraio 1997, 79 pazienti sono stati sottoposti a 85 interventi chirurgici per mC; sono stati presi in considerazione solo gli interventi resettivi sull'intestino tenue o sul colon. I dati sono stati raccolti in modo prospettico, su database computerizzato.
Risultati. La mortalità è stata del 3,5%. I pazienti deceduti erano più anziani, erano tutti maschi, tutti avevano fistole, erano in terapia cortisonica e sono stati operati d'urgenza. La morbilità è stata del 23,2%; abbiamo identificato i seguenti fattori, che paiono correlati con un aumento di morbilità: sesso maschile, pattern clinico colico, fistole, interventi pregressi, terapia cortisonica. Considerando solo le complicanze chirurgiche maggiori, l'importanza di questi fattori è ancora più evidente.
Conclusioni. Poiché questo è un lavoro preliminare, concludiamo che esistono indizi che la morbilità operatoria nel morbo di Crohn sia correlata a fattori che influenzano anche la recidiva di malattia; su questa ipotesi sono necessari ulteriori studi.

lingua: Italiano


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina