Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia del Piede 2010 Dicembre;34(3) > Chirurgia del Piede 2010 December;34(3):163-70

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

NOTE DI TECNICA  


Chirurgia del Piede 2010 December;34(3):163-70

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

La tendoscopia del piede e della caviglia. Basi anatomiche ed indicazioni

Vega J. 1, 2, Golanó P. 2, Álvarez F. 3, 4, Dalmau A. 1, Viladot R. 4

1 Department of Orthopedic and Trauma Surgery, Hospital Asepeyo Sant Cugat, Sant Cugat del Vallès, Barcelona, Spain 2 Laboratory of Arthroscopic and Surgical Anatomy, Department of Pathology and Experimental Therapeutics (Human Anatomy Unit), University of Barcelona, Barcelona, Spain 3 Department of Orthopedic and Trauma Surgery, Hospital San Rafael, Barcelona, Spain 4 Department of Orthopedic and Trauma Surgery, Clínica Tres Torres, Barcelona, Spain


PDF  


La tendoscopia è l’endoscopia dei tendini. L’area di lavoro di questa tecnica minimamente invasiva è localizzata tra il tendine e il suo involucro. Le difficoltà principali della tendoscopia sono creare e mantenere un’area di lavoro, per avvicinare il tendine attraverso portali sicuri e appropriati e per riconoscere le strutture anatomiche durante la procedura. Sono necessarie un’ampia conoscenza anatomica e un allenamento artroscopico per minimizzare i rischi chirurgici durante la tendoscopia. Lo scopo di questo articolo è fornire le basi anatomiche della tendoscopia del piede e della caviglia ed esporre le principali indicazioni.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail