Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia del Piede 2010 August;34(2) > Chirurgia del Piede 2010 August;34(2):111-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

NOTE DI TECNICA  


Chirurgia del Piede 2010 August;34(2):111-7

Copyright © 2010 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Complicanze del tourniquet emostatico

Napoli V., Napoli E.

1 Centro di Chirurgia del Piede, Clinica “Fornaca di Sessant”,, Torino
2 Villa Maria Pia Hospital, Torino


PDF  


Nella chirurgia ortopedica degli arti la compressione del tourniquet e l’evacuazione del sangue che la precede sono manovre abituali e sicure ma che talora si accompagnano ad incidenti e complicanze che rappresentano il risultato di errori tecnici non di rado grossolani, imputabili non al metodo ma a procedimenti scorrettamente impiegati. Ne derivano alterazioni organiche che possono essere locali o/e sistemiche. Quelle maggiormente rappresentate a livello locale sono: algie, lesioni cutanee, ustione, edema, lesioni vascolari, paralisi muscolare. A livello sistemico si evidenziano: alterazioni emodinamiche, rabdomiolisi, variazione termica, alterazioni metaboliche, embolia polmonare. La conoscenza delle conseguenze degli errori e le complicanze derivanti da una inappropriata gestione della compressione ischemica è indispensabile per evitare pratiche scorrette ed orientarle verso la necessaria sicurezza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail