Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2009 Aprile;33(1) > Chirurgia Del Piede 2009 Aprile;33(1):17-25

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

REVIEW  


Chirurgia Del Piede 2009 Aprile;33(1):17-25

lingua: Inglese

Brevità del muscolo gastrocnemio: la causa di molte complicanze

Kowalski C.

Médecine et Chirurgie du Pied, Retinne, Belgium


PDF  


Le conseguenze derivanti da un accorciamento del sistema suro-plantare sono numerose e, nella pratica, sono frequentemente riscontrate dopo una retrazione idiopatica del muscolo gastrocnemio che interessa più della metà della popolazione, mentre la retrazione idiopatica dell’intero sistema muscolare tricipito-plantare è un’evenienza rara. La retrazione del muscolo gastrocnemio è frequente e può essere di per sé dolorosa; essa comporta un sovraccarico dell’avampiede (con tutte le deformazioni conosciute – incluse quelle delle dita dei piedi), determina uno squilibrio del piede e destabilizza tutto il corpo; essa determina, inoltre, effetti sulle articolazioni localizzate assai più in alto del piede, senza contare la riduzione nell’efficacia nelle attività dei soggetti sportivi, e la riduzione nella stabilità e quindi nell’equilibrio. La prevenzione tramite esercizi di fisioterapia di allungamento del muscolo gastrocnemio durante il periodo della crescita, effettuati durante i corsi di ginnastica, potrebbe consentire un importante risparmio economico. Essa eviterebbe molte complicanze e dovrebbe anche essere presa in considerazione da parte degli adulti, in particolare dalle donne, soggetti sportivi e persone anziane.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail