Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2009 April;33(1) > Chirurgia Del Piede 2009 April;33(1):3-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia Del Piede 2009 April;33(1):3-9

Copyright © 2009 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Impianto artroscopico autologo di condrociti in lesioni osteocondrali del talo

Giannini S. 1, Vannini F. 1, Di Caprio F. 1, Ruffilli A. 1, Cavallo M. 1, Luciani D. 2, Grigolo B. 3

1 Istituti Ortopedici Rizzoli VI Divisione di Ortopedia e Traumatologia, Bologna, Italia
2 Istituti Ortopedici Rizzoli Laboratorio di Analisi del Movimento, Bologna, Italia
3 Istituti Ortopedici Rizzoli Laboratorio di Immunologia e Genetica, Bologna, Italia


PDF  


Obiettivo. Le lesioni osteocondrali del dome astragalico rappresentano un difficile problema terapeutico. Il TCA ha mostrato buoni risultati nel trattamento di questa patologia, ma classicamente questo rappresenta una metodica di difficile esecuzione con una significativa morbilità per il paziente. Scopo di questo studio è illustrare una procedura artroscopica innovativa per il TCA nella caviglia e i risultati ottenuti.
Metodi. 35 pazienti (età media: 32.3 anni) con lesioni post-traumatiche del dome talare (Tipo II e IIA) sono stati trattati dal 2001 al 2003. Nel primo intervento chirurgico è stata eseguita un’artroscopia di caviglia con prelievo dei condrociti. I condrociti sono stati coltivati su uno scaffold di Hyaff-11. Nel secondo intervento chirurgico il patch di Hyalograft-C è stato impiantato artroscopicamente nella lesione con uno strumentario appositamente progettato. I pazienti sono stati valutati clinicamente con il questionario AOFAS nel pre-operatorio e a 12 e 36 mesi dall’intervento. Ad un intervallo medio di 18 mesi i primi 3 pazienti sono stati sottoposti ad una artroscopia di controllo con biopsia del rigenerato cartilagineo per valutazione istologica.
Risultati. Il punteggio AOFAS medio pre-operatorio era 56.0±15.6. A 12 mesi di follow-up il punteggio era 87.9±14.1 (p<0.0005), mentre a 36 mesi era 90.3±14.0 (p<0.0005). I risultati clinici sono apparsi significativamente correlati all’età del paziente e ai precedenti interventi di riparazione cartilaginea. Le analisi istologiche hanno evidenziato un rigenerato cartilagineo simil-jalino.
Conclusioni. Lo Hyalograft-C e lo strumentario dedicato hanno permesso lo sviluppo di una tecnica di impianto artroscopico dei condrociti con eccellenti risultati clinici ed istologici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail