Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2007 August;31(2) > Chirurgia Del Piede 2007 August;31(2):71-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

REVIEW  


Chirurgia Del Piede 2007 August;31(2):71-7

lingua: Italiano

Problematiche posturali negli interventi di chirurgia del piede

Napoli V. 1,2,3, Napoli E. 1,2,3, Manno E. P. 1,2,3

1 Centro di Chirurgia del Piede Casa di Cura “Fornaca di Sessant”, Torino
2 Dipartimento Di Discipline Medico Chirurgiche Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Torino, Torino
3 ASL 3 Ospedale Maria Vittoria, Torino


PDF  


La complessa struttura anatomica e funzionale del piede richiede per il trattamento chirurgico delle sue patologie l’utilizzo di molteplici vie di accesso per ognuna delle quali è necessaria una adeguata postura di piede e paziente. Quelle abitualmente utilizzate sono la antero-posteriore, la ventrale e le laterali, talora con necessità di commutarle l’una nell’altra nel corso del medesimo intervento. Prima di assegnare una qualsiasi postura è però necessario verificare la sua compatibilità con la conformazione anatomica del paziente in quanto ognuna di essa pone problematiche relative al mantenimento fisiologico delle funzioni vitali ed alla prevenzione delle lesioni da compressione a carico di tessuti e strutture. I possibili danni a carico del tessuto nervoso periferico sono quelli più temuti per la gravità degli esiti, ma sono anche i più facili da prevenire con supporti adeguati ad ogni singola postura e costante controllo della loro omeostasi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail