Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2006 December;30(3) > Chirurgia Del Piede 2006 December;30(3):137-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

REVIEW  


Chirurgia Del Piede 2006 December;30(3):137-46

Copyright © 2006 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il moderno approccio alle problematiche del piede del bambino

Pisani G.

Centro di Chirurgia del Piede Casa di Cura “Fornaca di Sessant”, Torino


PDF  


È difficile quanto si possa definire moderno un approccio alle problematiche del piede infantile poiché pur tenendo conto dell’evoluzione delle conoscenza comuni non è possibile disgiungerle da esperienze personali molto spesso cresciute da proprie radici ed in contrasto talora con eccezioni altrimenti note.
Occorre ricordare che il piede del bambino non è il piede di un adulto in miniatura. Occorre chiarire il percorso evolutivo di questo piede sino alla sua parametrizzazione ai valori propri dell’adulto tenendo conto del suo inserimento evolutivo nel contesto dell’arto inferiore per quanto riguarda momenti torsionali e rotatori ed assetto assiale.
Per quanto concerne i momenti evolutivi importanti l’asincrono evolvere di piede astragalico e piede calcaneale dall’embrione all’adulto; inoltre le evoluzioni di calcagno, astragalo ed apparato flessore plantare nel percorso alla verticalizzazione del retropiede.
Premessi i concetti di torsione e di rotazione di necessità, in situazioni patologiche valutare le torsioni segmentarie (femore, tibia, collo-astragalo) nel contesto globale dell’arto inferiore ed in rapporto all’angolo di declinazione funzionale dell’astragalo. E di necessità la corretta interpretazione di disassetto rotatori (strabismo rotuleo ad es.) che molte volte hanno il loro riscontro in dimorfismi del piede (piede cavo-valgo).

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail