Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2006 August;30(2) > Chirurgia Del Piede 2006 August;30(2):111-5

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia Del Piede 2006 August;30(2):111-5

lingua: Italiano

Anatomia normale e patologica della testa del I metatarsale

Turelli L., Bardelli M.

Regione Toscana - Azienda U.S.L. 10 Firenze Ospedale Santa Maria Annunziata U.O. Ortopedia e Traumatologia, Firenze


PDF  


Scopo del seguente lavoro è stato quello di valutare intraoperativamente le alterazioni anatomiche della testa metatarsale riscontrate nelle comuni patologie della prima metatarso-falangea: alluce abdotto, alluce velgo e alluce valgo abdotto. Sono state studiate 209 teste metatarsali. Nella valutazione dei risultati abbiamo considerato la presenza della fisiologica cresta, il suo appiattimento (testa piatta) e la sua inversione (solco). In una certa percentuale di casi abbiamo notato come talvolta la cresta possa perdere la sua dolce convessita’ lasciando posto ad una “affilatura” della prominenza longitudinale tale da poterla paragonare alla chiglia di una barca. Dei 58 alluci abdotti operati la testa e’ risultata piatta in 29 casi (50%) con una maggiore frequenza di usura a livello mediale (14 casi pari al 48,3%). Dei 98 alluci valghi abdotti operati la testa e’ risultata piatta in 64 casi (65,3%) con una netta prevalenza di usura centrale (28 casi pari al 43,7%) seguita dalla localizzazione mediale (18 casi pari al 28,1%). Dei 134 casi di alluce valgo operati in 62 casi (46,2%) la superficie articolare metatarsale e’ apparsa piatta e l’usura era mediale o assente in 36 casi (58,1%). Considerando le tre diverse patologie possiamo dedurre che in tutte e tre le forme e’ piu’ frequente osservare un appiattimento della cresta metatarsale e che l’usura mediale si rende progressivamente piu’ evidente all’aumentare dell’angolo di abduzione dell’alluce.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail