Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2004 September;28(3) > Chirurgia Del Piede 2004 September;28(3):121-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

CASI CLINICI  


Chirurgia Del Piede 2004 September;28(3):121-6

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Rottura spontanea inveterata del tendine peroneo lungo distale all’os peroneum. Case report

Bonicoli E., Cesqui C., Bonicoli F.


PDF  


La patogenesi della rottura spontanea inveterata del tendine peroneo lungo descritta nei lavori finora pubblicati in letteratura non è univoca. Uno o più fattori possono essere invocati: meccanici come il trauma ripetuto in retropiede cavo-varo, il conflitto da anomalie morfologiche, congenite o acquisite fra tendine, osso sesamoide e solco cuboideo infine le tendinosi e le tendiniti.
In questo lavoro descriveremo un raro caso di rottura spontanea inveterata ''atraumatica'' del peroneo lungo, distale all'os peroneum, verrà posta l'attenzione sulla clinica e su come l'esame radiografico standard comparativo dei due piedi possa essere diagnostico in caso di os peroneum ossificato, dimostrando la risalita sottomalleolare esterna del sesamoide nel piede affetto dalla patologia.
Il particolare decorso anatomico del tendine del peroneo lungo lo predispone alla rottura fra la doccia retromalleolare esterna e il tubercolo peroneale del calcagno oppure all'imbocco del solco cuboideo, sia in caso di traumi ripetuti o anche come rottura sottocutanea spontanea, specialmente se vi è associato un moderato cavismo del piede come è accaduto in questo caso.
La scelta chirurgica è stata quella della tenodesi del peroneo lungo sul breve poiché la parte del tendine distale al sesamoide era degenerata ed esisteva un gap di alcuni centimetri. L'assenza della funzione del peroneo lungo non ha deteriorato il risultato a distanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail