Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2003 Settembre;27(3) > Chirurgia Del Piede 2003 Settembre;27(3):93-100

ULTIMO FASCICOLOMEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

REVIEW  


Chirurgia Del Piede 2003 Settembre;27(3):93-100

lingua: Italiano

Concetti di rigidità, instabilità e lassità articolare del retropiede

Pisani G.


PDF  ESTRATTI


La rigidità articolare è l'abolizione o la limitazione funzionale articolare dovuta a una qualsiasi alterazione della catena cinetica di Payr (articolazione, sistema nervoso, apparato motorio) o delle strutture tegumentarie. Congenite o acquisite possono essere sintomo o esito di numerose affezioni e possono essere coinvolti uno o più componenti della catena cinetica stessa.
L'instabilità definisce la perdita della stabilità attiva articolare in rapporto a patologia nervosa centrale (I motoneurone) o periferica (II moto-neurone) o propriocettivo.
La lassità è la perdita della stabilità passiva articolare in rapporto a patologia legamentosa traumatica o degenerativa.
Instabilità e lassità possono proporsi come quadro autonomo o in associazione, genericamente concorrono a un quadro di insufficienza articolare.

inizio pagina