Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2002 Giugno;26(2) > Chirurgia Del Piede 2002 Giugno;26(2):97-104

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

REVIEW  


Chirurgia Del Piede 2002 Giugno;26(2):97-104

lingua: Italiano

Analgesia preventiva e bilanciata per il dolore postoperatorio in chirurgia del piede

Napoli V., Napoli E.


PDF  


Il dolore postoperatorio trae origine dalla stimolazione dei nocicettori ad opera di mediatori infiammatori quali le prostaglandine, le bradichinine e la serotonina liberate dal tessuto leso dall'intervento chirurgico. Le stesse sostanze concorrono inoltre alla sensibilizzazione centrale e periferica di altri mediatori aumentando la percezione e l'intensità del dolore. Il trattamento ottimale del dolore postoperatorio deve essere diretto a contrastare la loro azione sui nocicettori e sui recettori centrali ed abbattere i fenomeni di sensibilizzazione con interventi mirati.
In questo lavoro viene proposta una tecnica di analgesia preventiva e bilanciata adottata in chirurgia del piede a sottoposta a verifica clinica su cinquanta pazienti operati elettivamente per alluce valgo, basata sull'utilizzo di due analgesici in vari momenti operatori.
Con la pre-anestesia viene somministrato 0,2 mg di buprenorfina analgesico maggiore oppioide per saturare i recettori centrali degli stimoli algogeni con un'azione di lunga durata. Alcuni minuti prima della conclusione dell'intervento chirurgico e nell'immediato postoperatorio viene somministrato ketorolac (30 mg) antiinfiammatorio periferico che ha la funzione di bloccare la sintesi delle prostaglandine e di altri mediatori dolorifici.
I risultati clinici evidenziano una marcata riduzione della intensità e della durata del dolore con sostanziale assenza di effetti collaterali indesiderati sulla quasi totalità dei pazienti trattati e attestano la validità della metodica proposta.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail