Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2002 Marzo;26(1) > Chirurgia Del Piede 2002 Marzo;26(1):1-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia Del Piede 2002 Marzo;26(1):1-8

lingua: Italiano

Artroplastica per interposizione di periostio delle metatarso falangee esterne. Primi risultati a distanza

Parino E., Pisani P. C., Milano L.


PDF  


Obiettivo. Il trattamento chirurgico di una artropatia isolata di metatarso falangea esterna, al di fuori della patologia reumatoide, presenta alcune problematiche di difficile soluzione. Rigidità delle MF, deviazioni assiali, metatarsalgie e fenomeni di trasferimento del carico ai raggi contigui costituiscono i più comuni invalidanti esiti chirurgici. I deludenti risultati a medio termine degli impianti protesici in silicone ci hanno spinto a ricercare tecniche operatorie che conservassero la funzionalità articolare senza ricorrere ad interventi demolitivi. Le artroplastiche per interposizione con lembo di periostio sembrano rispondere a questo obiettivo.
Metodi. Si presentano i risultati di uno studio retrospettivo su 12 pazienti, trattati da 1991 al 2000 con un follow-up medio di 43 mesi. La patologia causa della artropatia è stata: in 6 casi esiti chirurgici, in 4 casi esiti di M. di Koehler, in 2 casi S. della II MF, un caso rispettivamente in esiti traumatici ed in artropatia psoriasica isolata. L'intervento chirurgico consiste nell'interposizione di un lembo di periostio, prelevato dalla regione prossimale anteriore della tibia, interposto tra le superfici articolari rimodellate della metatarso-falangea e suturato alla capsula articolare.
Risultati. I risultati sono stati valutati con la scheda a punti AOFAS (secondo Kitaoka) con punteggio medio di 65 punti su 100. I risultati migliori si sono raggiunti nei casi affetti da esiti di M. di Koehler (5 procedure) con 75,5 punti. La valutazione soggettiva all'intervento è stata positiva in 8 casi, con riserva in 3 casi e negativa in 1 caso.
Conclusioni. La tecnica, di facile esecuzione, consente di affrontare difficili situazioni cliniche conservando funzione e stabilità delle metatarso falangee esterne pur a scapito di una certa perdita di movimento.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail