Home > Riviste > Medicina e Chirurgia della Caviglia e del Piede > Fascicoli precedenti > Chirurgia Del Piede 2001 Giugno;25(2) > Chirurgia Del Piede 2001 Giugno;25(2):73-80

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MEDICINA E CHIRURGIA DELLA CAVIGLIA E DEL PIEDE

Rivista di Anatomia, Fisiopatologia e Chirurgia del Piede


Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Chirurgia Del Piede 2001 Giugno;25(2):73-80

lingua: Italiano

Il trattamento artroscopico degli esiti delle fratture della caviglia

Tcherkes-Zade D., Paschina E., Causero A.


PDF  


Obiettivo. Scopo del lavoro è analizzare i risultati del trattamento di 79 fratture di caviglia trattate con osteosintesi cruente ed incruente nei vari ospedali.
Metodi. I pazienti hanno subito un trauma da 6 mesi a 5 anni prima della valutazione. Trenta di questi pazienti nel periodo dal 1995 fino al 2000 sono stati trattati artroscopicamente. Il follow-up minimo è di un anno, quello massimo di 5 anni.
Risultati. Gli Autori dichiarano 60% ottimi e 30% buoni i risultati ottenuti con il trattamento artroscopico; alcuni pazienti sono stati sottoposti al trattamento delle fonti algiche extrarticolari; il confronto tra risultati di trattamento artroscopico normale e quello associato evidenzia la maggiore efficacia di quest'ultimo.
Conclusioni. Oltre della scheda di valutazione dei risultati del trattamento, è stata elaborata una classifica delle lesioni inveterate della caviglia, che si basa sui dati radiografici e artroscopici; tale classificazione è utile per una semplice descrizione del tipo di lesione e può servire per la scelta del trattamento stesso.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail