Home > Riviste > Italian Journal of Maxillofacial Surgery > Fascicoli precedenti > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2004 Aprile;15(1) > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2004 Aprile;15(1):15-21

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF MAXILLOFACIAL SURGERY

Rivista di Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Maxillofacial Surgery


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2004 Aprile;15(1):15-21

lingua: Inglese

Ricostruzioni microchirurgiche dell’estremo cefalico in pazienti già trattati con radioterapia e chirurgia

Biglioli F. 1, Liviero F. 1, Autelitano L. 1, Rabbiosi D. 2, Chiapasco M. 2, Brusati R. 1

1 Department of Maxillo-Facial Surgery University of Milan San Paolo Hospital, Milan
2 Department of Dentistry University of Milan, San Paolo Hospital, Milan


PDF  


Obiettivo. Indagare la possibile influenza di un pregresso trattamento radiante e di pregressi interventi chirurgici sullo sviluppo di complicanze post-operatorie nelle ricostruzioni con lembi liberi del distretto cefalico.
Metodi. è stato studiato un campione di 205 lembi liberi eseguiti presso la Cattedra e Divisione di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Ospedale San Paolo di Milano nel periodo aprile 1995-maggio 2004. I 205 casi sono stati suddivisi in 4 gruppi sulla base di due parametri: pregresso trattamento radiante e pregressi interventi chirurgici sulla regione da ricostruire. Gruppo A: 140 casi mai sottoposti a precedenti trattamenti; Gruppo B: 27 casi sottoposti in precedenza a radioterapia; Gruppo C: 14 casi sottoposti a precedente intervento chirurgico demolitivi sul distretto cervico-facciale; Gruppo D: 24 casi sottoposti in precedenza ad entrambi i trattamenti radioterapico e chirurgico. Con uno studio retrospettivo sono state osservate e confrontate tra i quattro gruppi l’incidenza di complicanze postoperatorie a carico dei lembi liberi.
Risultati. Non sono state evidenziate differenze significative tra i 4 gruppi presi in esame.
Conclusioni. Gli interventi microchirurgici su un campo operatorio precedentemente irradiato sono tecnicamente più difficili rispetto ad interventi eseguiti su un campo non irradiato. Tali difficoltà sono ancora maggiori se il paziente è stato in precedenza sottoposto a trattamento chirurgico demolitivi.
Ciononostante, sulla base dei risultati, si può affermare che, con gli opportuni accorgimenti tecnici, né un pregresso trattamento radiante nè una pregressa chirurgia demolitiva predispongono in modo significativo ad un maggior rischio di complicanze post-operatorie a carico dei lembi liberi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail