Home > Riviste > Italian Journal of Maxillofacial Surgery > Fascicoli precedenti > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2003 August;14(2) > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2003 August;14(2):69-75

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF MAXILLOFACIAL SURGERY

Rivista di Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Maxillofacial Surgery


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2003 August;14(2):69-75

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Il lembo muscolo-mucoso assiale di arteria facciale nella ricostruzione del cavo orale: nostra esperienza

Ferrari S. 1, Caradonna L. 2, Bianchi B. 1, Balestreri A. 1, Sesenna E. 1

1 Department of Maxillo-Facial Surgery University and Hospital of Parma, Parma, Italy 2 Department of Oral Sciences University of Palermo, Palermo, Italy


PDF  


Obiettivo. In questo lavoro sono riportati indicazioni, tecnica chirurgica, vantaggi, svantaggi e possibili complicanze del lembo muscolo-mucoso basato sull’arteria facciale. Viene analizzata l’esperienza clinica degli Autori con questo tipo di lembo nella ricostruzione intraorale dopo demolizione oncologica.
Metodi. Questa tecnica ricostruttiva è stata utilizzata, dal gennaio 2002 al marzo 2003, in 9 pazienti sottoposti a demolizione oncologica coinvolgente il cavo orale in differenti distretti. Due pazienti erano di sesso femminile e 7 di sesso maschile, l’età era compresa tra i 41 anni e gli 82 anni. In 1 caso il difetto coinvolgeva il labbro inferiore, in un altro la pelvi orale, in 3 casi la lingua e in 4 il pavimento orale anteriore.
Risultati. Tutti i lembi sono stati allestiti con successo. Un paziente ha presentato deiscenza della ferita a livello della regione mentoniera dove si è verificata l’esposizione di una placca ricostruttiva mandibolare utilizzata per la stabilizzazione di un lembo di fibula. Non si sono verificate infezioni a livello del sito di donatore nella guancia.
Conclusioni. Il decorso costante dell’arteria facciale è sufficientemente preciso da consentire un allestimento rapido e sicuro del lembo. I risultati di questo studio dimostrano che questa procedura chirurgica può essere una valida opzione ricostruttiva nei difetti parziali del cavo orale e il sito donatore viene chiuso per prima intenzione senza alterazioni funzionali ed estetiche per la regione geniena. La guarigione rapida consente di ridurre i disagi per il paziente e i costi ospedalieri.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail