Home > Riviste > Italian Journal of Maxillofacial Surgery > Fascicoli precedenti > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2003 August;14(2) > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2003 August;14(2):59-62

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF MAXILLOFACIAL SURGERY

Rivista di Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Maxillofacial Surgery


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2003 August;14(2):59-62

Copyright © 2004 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Rinoplastica mediante incisione paramarginale: follow-up a lungo termine

D’Andrea F., Grella R., Grella E., Brongo S.

Division of Plastic and Reconstructive Surgery Second University of Naples, Naples, Italy


PDF  


Obiettivo. Durante una rinoplastica, è estremamente difficoltoso ottenere un’ampia visualizzazione della struttura osteocartilaginea nasale. In alcuni casi è possibile effettuare una rinoplastica aperta per migliorare la visualizzazione, ma la cicatrice esterna sulla columella non è sempre accettata dalle pazienti che si sottopongono all’intervento per motivi estetici.
Metodi. Allo scopo di ottenere una più ampia visualizzazione delle strutture interne del naso, abbiamo effettuato 48 rinoplastiche «open» senza cicatrici sulla columella, associate a una incisione intercartilanea bilaterale, anche in casi di rinoplastiche secondarie. Per la valutazione dei risultati estetici abbiamo effettuato un follow-up a lungo termine di 52 mesi in media (range 40-64).
Risultati. Non si sono verificate complicanze maggiori e l’unico problema correlato alla tecnica è stato un transitorio edema della punta che si è completamente risolto in pochi mesi. Abbiamo ottenuto risultati soddisfacenti in 45 casi e solo piccole irregolarità in 3 casi.
Conclusioni. Gli Autori ritengono che questa tecnica sia migliore rispetto alle tecniche tradizionali in tutti quei casi caratterizzati da complessi difetti delle cartilagini della punta e della piramide nasale. L’utilizzazione di una tecnica aperta è stata riservata solo a pochi casi caratterizzati da complesse malformazioni. Non si sono mai verificati problemi di retrazioni cicatriziali utilizzando l’incisione paramarginale associata alle incisioni intercartilaginee, neanche nei casi di rinoplastica secondaria.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail