Home > Riviste > Italian Journal of Maxillofacial Surgery > Fascicoli precedenti > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2002 Dicembre;13(3) > Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2002 Dicembre;13(3):163-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ITALIAN JOURNAL OF MAXILLOFACIAL SURGERY

Rivista di Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Maxillofacial Surgery


eTOC

 

CASI CLINICI  


Rivista Italiana di Chirurgia Maxillo-Facciale 2002 Dicembre;13(3):163-7

lingua: Inglese

Uso del derma umano liofilizzato in chirurgia ricostruttiva maxillo-facciale

Indrizzi E. 1, Borneti P. O. 2, Fini G. 2

1 Department of Maxillofacial Surgery “La Sapienza” University “Umberto I” Polyclinic, Rome, Italy
2 S. Andrea Hospital 2nd “La Sapienza” Faculty of Medicine, Rome, Italy


PDF  


In chirurgia maxillo-facciale molti casi necessitano di correzioni estetiche; il camuflage è spesso necessario in diverse patologie malformative come la S. Romberg o la labiopalato schisi (LPS), conseguenti a esiti post-traumatici o nel tempo ricostruttivo nelle procedure demolitive del volto.
Durante gli ultimi 2 anni, presso il nostro reparto, abbiamo utilizzato derma umano liofilizzato estratto da cadavere in 35 casi di perdita di sostanza dei tessuti molli nel volto.
Il materiale si è presentato di facile applicazione, può essere utilizzato in regime ambulatoriale con anestesia locale attraverso 2 o 3 piccole incisioni nelle sedi da trattare.
Il risultato ottenuto a un follow-up di 2 anni può essere giudicato soddisfacente in quanto non vi sono stati casi di rigetto e le problematiche post-chirurgiche si sono rilevate di lieve entità con risultati estetici soddisfacenti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail