Ricerca avanzata

Home > Riviste > Acta Vulnologica > Fascicoli precedenti > Acta Vulnologica 2014 Giugno;12(2) > Acta Vulnologica 2014 Giugno;12(2):81-100

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOACTA VULNOLOGICA

Rivista di Fisiopatologia e Terapia delle Lesioni Ulcerative Cutanee


Official Journal of the Italian Association for Cutaneous Ulcers
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

 

Acta Vulnologica 2014 Giugno;12(2):81-100

 REVIEW

Percorsi diagnostici e terapeutici delle lesioni cutanee

Basso G. 1, Scalise A. 2, Marazzi M. 3, Tosca M.C. 3, Sgrò A. 3, Manasseri B. 3, Antonioli B. 3, Galuzzi M. 3, Pierangeli M. 2, Tartaglione C. 2, Torre M. L. 4, Chlapanidas T. 4, Rapisarda V. 1

1 S.C. Plastic Surgery and Serious Burns Centre, Niguarda Ca’ Granda Hospital, Milan, Italy;
2 Clinic of Reconstructive and Plastic Surgery, Azienda Ospedaliero Universitaria, Ospedali Riuniti, Ancona, Italy;
3 S.S. Tissue Therapy, Difficult Wound Clinic, Regional Centre for the In‑vitro Culture of Human Epidermis and Tissue Cryopreservation Bank, Niguarda Ca’ Granda Hospital, Milan, Italy;
4 Department of Drug Sciences, University of Pavia, Pavia, Italy

Le ulcere cutanee rappresentano un impegno e una sfida costante, sia dal punto di vista clinico che per i risvolti socio-economici, a causa del numero elevato di pazienti, della difficoltà di guarigione e dei lunghi tempi di trattamento, che implicano un inevitabile innalzamento dei costi. Al fine di migliorare tali aspetti, è essenziale stabilire delle linee guida o specifici iter diagnostici-terapeutici, che considerino la lesione cutanea nel suo insieme e che standardizzino i piani d’azione, troppo spesso discordanti o in contrasto tra loro. In quest’ottica, la prevenzione e il trattamento delle infezioni rappresentano il punto di partenza imprescindibile per favorire il processo di riparazione, a cui è necessario associare un’accurata detersione e il trattamento del dolore e, in alcuni casi, la terapia chirurgica ricostruttiva. Per quanto riguarda le medicazioni, i migliori risultati in termini di guarigione – sia per riduzione dei tempi che per gli esiti cicatriziali ‑ si ottengono grazie ai principi innovativi della medicina rigenerativa, la quale si avvale dell’uso combinato di medicazioni avanzate e di prodotti di ingegneria tissutale. Le prime creano un ambiente ottimale per il processo di cicatrizzazione, mentre i secondi interagiscono e stimolano le diverse fasi della riparazione.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina