Home > Riviste > Acta Vulnologica > Fascicoli precedenti > Acta Vulnologica 2005 Dicembre;3(3-4) > Acta Vulnologica 2005 Dicembre;3(3-4):95-103

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ACTA VULNOLOGICA

Rivista di Fisiopatologia e Terapia delle Lesioni Ulcerative Cutanee


Official Journal of the Italian Association for Cutaneous Ulcers
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Acta Vulnologica 2005 Dicembre;3(3-4):95-103

lingua: Italiano

Studio osservazionale sulla prevenzione delle lesioni da pressione in ambito domiciliare

Ricci E. 1, Astolfi S. 1, Pronesti S. 2, Maestro M. 2, Agati M. T. 3, Cazzaniga A. 3

1 UOA di Vulnologia, Casa di Cura San Luca, Pecetto Torinese, Torino
2 ADI 1, Torino
3 Fumagalli, Asso, Como


PDF  


Obiettivo. Lo scopo di questo studio osservazionale è stato valutare l’incidenza, la prevalenza e l’evoluzione delle lesioni da pressione nonché le abitudini prescrittive e l’efficacia dei presidi antidecubito presso un’ASL di Torino nel suo sistema territoriale.
Metodi. Lo studio si è sviluppato in 17 mesi con il reclutamento dei pazienti previo loro consenso informato e successivo follow up per i seguenti 6 mesi con controlli a cadenza mensile. Sono stati analizzati i seguenti parametri: evoluzione del paziente, Norton score, stadiazione della lesione in base alla sede e al grado EPUAP, presidi antidecubito prescritti, evoluzione della lesione. La raccolta dati è stata effettuata da un’infermiera professionale utilizzando un supporto cartaceo e informatico. Sono stati reclutati 151 pazienti di cui solo 52 sono giunti al completamento dello studio.
Risultati. La prevalenza delle lesioni all’atto del reclutamento è risultata del 50,3%. L’analisi del rischio ci ha permesso di notare che si era di fronte a una popolazione ad altissimo rischio per l’insorgenza di una lesione da decubito.
Conclusioni. Si può ritenere che sia ormai riconosciuto come fondamentale fare prevenzione, ma che ancora molto deve essere fatto in termini di conoscenza delle diverse tipologie di presidio e loro corretto utilizzo.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail