Home > Riviste > Acta Vulnologica > Fascicoli precedenti > Acta Vulnologica 2003 April;1(0) > Acta Vulnologica 2003 April;1(0):19-24

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ACTA VULNOLOGICA

Rivista di Fisiopatologia e Terapia delle Lesioni Ulcerative Cutanee


Official Journal of the Italian Association for Cutaneous Ulcers
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

Acta Vulnologica 2003 April;1(0):19-24

lingua: Italiano

Effetti della modalità di applicazione sull’efficacia antimicrobica in vivo di una soluzione di antisettico

Masina M. 1, Fini R. 2, Mazza C. 2, Lannichella A. 1

1 Dipartimento Geriatrico, Ospedale Bentivoglio, AUSL BO Nord, Bologna;
2 Laboratorio Analisi, Ospedale Bentivoglio, AUSL BO Nord, Bologna


PDF  


OBIETTIVO: Lo studio si è rivolto a ulcere cutanee croniche criticamente colonizzate nelle quali le potenzialità aggressive dei microbi stanno per superare le difese del paziente. È stata confrontata l’efficacia della applicazione per 10 minuti di garze imbevute di 150 ml di una soluzione di ipoclorito 0,057% rispetto all’utilizzo per caduta di analoga quantità di antisettico.
RISULTATI: Rispetto alla semplice irrigazione, la applicazione prolungata di garze imbevute di antisettico sembra determinare un migliore effetto di riduzione della carica batterica (ANOVA p<0,057) a fronte però di un aumento del tempo assistenziale.
CONCLUSIONI: I risultati confermano che l’utilizzo di sostanze antisettiche non può essere una procedura routinaria ma richiede il riconoscimento da parte dell’operatore di una precisa condizione clinica di colonizzazione critica e/o di infezione e il rispetto di opportune modalità di applicazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail