Home > Riviste > Acta Phlebologica > Fascicoli precedenti > Acta Phlebologica 2015 Aprile;16(1) > Acta Phlebologica 2015 Aprile;16(1):23-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ACTA PHLEBOLOGICA

Rivista sulle Malattie delle Vene e dei Linfatici


Official Journal of the Italian College of Phlebology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Acta Phlebologica 2015 Aprile;16(1):23-8

lingua: Inglese

Risultati clinici e strumentali a 10 anni dopo ablazione laser della grande safena

Botta G.

Phlebological Unit, Department of General Surgery, University of Siena, Siena, Italy


PDF  


OBIETTIVO: Scopo del lavoro è stata la valutazione dell’esperienza clinica e dei risultati strumentali a 10 anni dopo trattamento dei pazienti varicosi con l’ablazione laser della grande safena (EVLA).
METODI: Dal dicembre 2001 al febbraio 2005 167 pazienti (126 F e 41 M), affetti da vene varicose a causa dell’incompetenza della vena grande safena (GSV) documentata dall’ecocolordoppler, sono stati trattati con EVLA. Questa procedura è stata effettuata all’inizio della nostra esperienza utilizzando in 66 pazienti un laser a diodi 810 nm (Diomed, NJ, USA). Dopo il mese di gennaio 2004 è stato utilizzato un laser a diodi 980 nm (Team Laser, Padova, Italia) negli altri 101 pazienti.
RISULTATI: Non è stata registrata nessuna complicazione intraprocedurale. Abbiamo rilevato al follow-up clinico dopo 24 ore 29 casi (17%) di ecchimosi della coscia rapidamente scomparse dopo pochi giorni. 25 pazienti (15%) hanno lamentato un lieve dolore lungo la vena trattata 3-4 giorni dopo la procedura. A 1, 6 e 12 mesi il controllo strumentale ha rilevato l’obliterazione della GSV in 154/164 pazienti (94%). A 3 anni di follow-up la GSV era completamente occlusa in 139/151 pazienti (92%), mentre al follow-up a 5 anni la stessa vena è apparsa occlusa in 102/118 pazienti (86%). Al follow-up strumentale a 10 anni abbiamo rilevato 11/110 casi (10%) di ricanalizzazione e 5/110 pazienti (4,5%) con vene varicose recidive nell’arto inferiore operato.
CONCLUSIONI: L’ablazione laser della grande safena rappresenta una procedura sicura ed efficace per la correzione del reflusso della GSV e può essere visto come una buona alternativa alla chirurgia tradizionale, soprattutto se vengono rispettate le giuste indicazioni. La nostra esperienza ha mostrato, guardando i risultati a lungo termine, che l’obliterazione endovascolare della grande safena dà risultati eccellenti, paragonabili a quelli della chirurgia tradizionale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail