Home > Riviste > Acta Phlebologica > Fascicoli precedenti > Acta Phlebologica 2006 Aprile;7(1) > Acta Phlebologica 2006 Aprile;7(1):13-21

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

ACTA PHLEBOLOGICA

Rivista sulle Malattie delle Vene e dei Linfatici


Official Journal of the Italian College of Phlebology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ORIGINAL ARTICLES  


Acta Phlebologica 2006 Aprile;7(1):13-21

lingua: Italiano

Endovenous laser photo-coagulation: histological and duplex findings; clinical implications

Corcos L. 1, De Anna D. 1, Dini S. 2, Spina T. 3, Peruzzi G. 3, Ferlaino E. 3, Pontello D. 1, Marangoni O. 4, Dini M. 5

1 Scuola di Specializzazione in Chirurgia Vascolare Università degli Studi di Udine, Udine
2 Dipartimento di Patologia Umana e Oncologia Università degli Studi di Firenze, Firenze
3 Laboratorio Vascolare, Istituto Prosperius di Firenze, Firenze
4 Centro Multilaser, Trieste
5 Dipartimento di Chirurgia Plastica Università degli Studi di Firenze, Firenze


PDF  


Obiettivo. Non vi sono esaurienti dimostrazioni sul meccanismo di azione Il laser endovenoso (LEV) nel trattamento delle vene grandi safene (VGS) insufficienti. Scopo dello studio è stato quello di descrivere le alterazioni morfologiche da LEV nelle VGS, l’evoluzione in 12 mesi e le implicazioni cliniche.
Metodi. 1°Studio istologico sugli effetti immediati e fino a 2 mesi in 35 frammenti di VGS prossimale e 2°studio Eco-Doppler fino a 12 mesi in 44 VGS (tot.79) di 68 arti sottoposti ad interruzione safeno-femorale (ISF)+LEV con laser a diodi 808 nm (Eufoton-Trieste-Italia), fibre ottiche risterilizzabili 0,6-1mm, emissione continua 10-12W, >30J/cm<, velocità della fibra 1-3mm/sec., fino al 3° superiore della gamba.
Risultati. Risultati istologici: danno termico dell’intima in 29/29, penetrazione media nella parete 194.40 micron (14.61% dello spessore parietale medio); ottimali in VGS <10mm; a 30 e 60 giorni ipotrofia venosa, trombi con fibrosi periferica avanzata ed inclusi necrotici. Risultati eco-Doppler: trombo fresco a 7 giorni 100%, trombo misto a 1 mese 52%, a 2 mesi 54%, trombo fibroso a 6 mesi 75%, scleroatrofia della VGS a 12 mesi 77%, segmenti non occlusi 15,9%, ricanalizzati 11,3%, recidive 2/44(4,5%).
Conclusioni. Il trattamento con LEV secondo la modalità descritta produce un danno parietale parziale sufficiente ad assicurare l’occlusione venosa con risultati ottimali in VGS <10mm. I trombi da LEV differiscono da quelli spontanei per riduzione diametro VGS ed inclusi necrotici. Meccanismo di azione del LEV: contrazione e progressiva ipotrofia parietale, necrosi intimale, trombosi, fibrosi, sclero-atrofia. L’ISF appare fondamentale per la riduzione del diametro, minore energia, prevenzione di TVP e recidive nei casi con segmenti non occlusi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail