Ricerca avanzata

Home > Riviste > Acta Phlebologica > Fascicoli precedenti > Acta Phlebologica 2002 Agosto;3(2) > Acta Phlebologica 2002 Agosto;3(2):69-73

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOACTA PHLEBOLOGICA

Rivista sulle Malattie delle Vene e dei Linfatici

Official Journal of the Italian College of Phlebology
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index

Periodicità: Quadrimestrale

ISSN 1593-232X

Online ISSN 1827-1766

 

Acta Phlebologica 2002 Agosto;3(2):69-73

 ORIGINAL ARTICLES

Influence of elas­tic com­pres­sion on ­venous ­return in ath­letes

Arpaia G. 1, Mastrogiacomo O. 1, Pelicioni E. 2, Aloisi D. 2, Grassi F. 3, Oliverio T. 4, Ponte E. 4, Scondotto G. 2, Cimminiello C. 1

1 Vascular Unit of Medicine 2 Department, Ospedale Civile, Vimercate (Milano);
2 Angiology Service and Day Hospital Mengodi, Bologna;
3 Angiology Department, S. Camillo Hospital, Roma;
4 Angiology Unit, Trieste University, Trieste

La cir­co­laz­i­one veno­sa neg­li atle­ti può ­essere affet­ta da una Sindrome da Iperafflusso che può cau­sare ecta­sia veno­sa ed è deter­min­a­ta ­dall’aumento pro­lun­ga­to del­la pres­sione intra­ad­dom­i­nale e torac­i­ca ­durante lo sfor­zo. Sono dis­po­nib­i­li ­solo ­pochi stu­di sug­li effet­ti di una com­pres­sione elas­ti­ca sul­la dinam­i­ca veno­sa in atle­ti sen­za evi­den­za di patol­o­gie fle­bol­o­giche. In pic­cole ­serie di altle­ti prati­can­ti cor­sa ­breve, mez­za mar­a­to­na e ten­nis, con met­o­diche reo­gra­fiche, ple­tis­mog­ra­fiche ed eco-dop­pler è sta­to evi­den­zi­a­to un più rapi­do «svu­ot­a­men­to» del sis­te­ma veno­so super­fi­ciale ­dopo ­attività fis­i­ca. Scopo del nos­tro stu­dio è sta­to quel­lo di verif­i­care gli effet­ti emod­i­nam­i­ci «in acu­to» di un gam­ba­let­to di I ­classe di com­pres­sione (Varisan Top – Cizeta Medicali), ­sull’emodinamica veno­sa in 38 atl­le­ti. (29 mas­chi, 9 fem­mine), med­i­ante Reografia a Luce Riflessa. Il refill­ing ­time, il T1/2, il T90 ed il Delta R ­sono sta­ti i para­me­tri uti­liz­za­ti per il con­fron­to. Ogni ­arto è sta­to con­sid­e­ra­to una «­unità fun­zi­o­nale» separ­a­ta e per­tan­to ­l’analisi dei ­dati è sta­ta ese­gui­ta dui ­dati rel­a­ti­vi a 76 ­arti. È sta­ta dimos­tra­ta una sig­nif­i­ca­ti­va ridu­zi­one del Refilling Time quan­do le mis­uraz­i­o­ni sia­no ­state effet­tu­ate con la cal­za indos­sa­ta. In con­clu­sione sem­bre­rebbe evi­den­zi­ar­si un effet­to emodi­nam­i­co eser­ci­ta­to da una cal­za di I ­classe di com­pres­sione sul cir­co­lo veno­so di atle­ti sen­za evi­den­za clin­i­ca o stru­men­tale di fleb­o­pa­tia. Precedenti osser­vaz­i­o­ni, ­ancorché su pic­co­li ­numeri sug­ger­i­co­no che gli effet­ti non sia­no favore­vo­li ­solo ­sull’emodinamica ma ­anche sul metab­o­lis­mo mus­co­lare con pos­sib­i­li riper­cus­sioni sul­la per­for­mance atlet­i­ca.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina