Advanced Search

Home > Journals > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa > Past Issues > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2007 December;21(4) > MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2007 December;21(4):233-9

ISSUES AND ARTICLES   MOST READ

CURRENT ISSUEMR GIORNALE ITALIANO DI MEDICINA RIABILITATIVA

SIMFER Journal for Professional Training, Information and Updating

 

MR Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa 2007 December;21(4):233-9

 ARGOMENTI DI ELETTROMIOGRAFIA QUALE STRUMENTO IN RIABILITAZIONE

La neuropatia periferica da HIV. Inquadramento clinico, neurofisiologico e management

Gonzalez-Duarte A 1., Cikurel K. 1, Vecchio M. 2, Simpson D. 1

1 Clinical Neurophysiology, Neuro-AIDS Program Mount Sinai School of Medicine, New York
2 U.O. Medicina Fisica e Riabilitazione, Azienda Ospedaliera Universitaria Vittorio Emanuele Catania Coordinatore Sezione SIMFER “Diagnostica Neurofisiologica in Riabilitazione”

Le alterazioni del nervo periferico sono delle frequenti complicanze dell’infezione da HIV (AIDS). La Polineuropatia Simmetrica Distale (DSP) è la forma più comune e si verifica in più di un terzo dei pazienti infetti, ma tale percentuale raggiunge il 67% se si includono i soggetti asintomatici. Esistono alcuni fattori di rischio per la DSP tra i quali l’età avanzata, un avanzato stadio di malattia da HIV e una storia di tossicodipendenza o di assunzione di altri farmaci neurotossici. Le principali manifestazioni della polineuropatia sono caratterizzate da un intorpidimento lentamente progressivo e parestesie (con sensazione urente ai piedi) a distribuzione simmetrica. I sintomi possono aumentare in base all’entità di progressione dell’immunosoppressione. L’eziologia della DSP da HIV è sconosciuta, sebbene siano stati presi in considerazione gli effetti neurotossici di citochine, la tossicità di proteine dell’HIV e il danno mitocondriale. L’attuale trattamento della HIV-DSP è sintomatico tramite l’utilizzo di farmaci che agiscono sul dolore quali antinfiammatori, oppioidi, antidepressivi, antiepilettici, anestetici locali e capsaicina. Un accurato controllo virologico può inoltre migliorare la DSP. Nuove terapie si stanno studiando per il trattamento della DSP quali l’acetil-l-carnitina e fattori neurotrofici.

language: Italian


FULL TEXT  REPRINTS

top of page